Marketing Turistico Vincente

Strumenti e metodologie per un Marketing Turistico Vincente

Il Successo del Corso di email marketing: Logicamente Internet

Data:30 Ottobre 2009

Autore:
Monica

 

Aziende, Imprenditori e Strutture Turistiche insieme per un comune obiettivo finale: Utilizzare al meglio l’ email marketing per aumentare il business!

 

L’entusiasmo in primo piano così come il coinvolgimento e l’attenzione alla professionalità dei docenti, sono stati gli ingredienti del successo della seconda edizione del Corso di Email Marketing “Usare l’email marketing per aumentare il fatturato” organizzato da Logicamente Internet a Forlì.

 

Sono stati affrontati molti argomenti, ma grande interesse è stato rivolto al nostro innovativo prodotto per l’ email marketing “LOGICAMAIL”

 

Tante le richieste di incontro con un nostro consulente per valutare le diverse necessità dei partecipanti e tante testimonianze a fine corso che ci hanno permesso di percepire il valore del Corso impostato sia per chi vuole iniziare ora o per chi già invece ha esperienza nel mondo dell’email marketing ma vuole capire quali strategie sfruttare per arrivare ai propri obiettivi di fatturato e aumento dei Clienti.

 

Ottenere Maggiore visibilità sul web, aumento di contatti e contratti, aumento del fatturato.

Questi gli obiettivi finali di tutti i partecipanti.

Inoltre, in questa nuova occasione di incontro e formazione, anche la presenza di un pubblico Online (webinar) che in diretta con l’aula ha potuto ascoltare, guardare ed interagire con domande dirette ai docenti e partecipare alla tavola rotonda finale sull’ email marketing.

 

Eravamo davvero presenti in ogni angolo d’Italia… un grazie a tutti i partecipanti per ogni parola di apprezzamento.

 

Ecco alcuni dei feedback dei partecipanti:

  • "Corso completo e ricco di esempi. Relatori preparati e capaci di mantenere viva l’attenzione su ogni argomento"

  • "Ho avuto molte informazioni che non conoscevo sull’ email marketing ed ho capito da che parte andare per ottenere certi risultati. Con voi direi"

  • "Corso ricco di argomenti di grande attualità ed interesse. I relatori molto professionali e preparati sono anche simpatici e alla mano!"

  • "Corso istruttivo, esaustivo rispetto alle mie aspettative iniziali. Ricco di esempi pratici e grafici e disegni che mi hanno dato subito l’idea di come lavorare"

 

  • Share/Bookmark

Alcune Strategie per il Posizionamento sui MDR

Data:28 Ottobre 2009

Autore:
Ugo Cacciaguerra

Ecco alcune strategie per facilitare il posizionamento sui motori di ricerca. Si parte dal presupposto che l’analisi delle Keyword sia stata fatta secondo i criteri più appropriati (Corretta analisi del target ed analisi delle Keyword con lo strumento per la ricerca delle parole chiave, secondo la nostra metologia di ricerca di Keyword in target, keyword collaterali e keyword Incidentali).

E’ importante inserire nelle pagine (che possibilmente devono riportare le Kw nell’URL stessa della pagina: Es.: www.logicamente.it\posizionamento_motori.php) sia i “Title” che le “Description” che contengano le Keyword selezionate, fare attenzione a differenziarle sempre nelle diverse pagine tenendo conto anche dei maschili/femminili e dei singolari/plurali.

Il testo deve essere sempre attinente a ciò che abbiamo messo nel “title”, nella “description” e nelle “Kewyword” e richiamarne le Keyword.

A volte ci si trova nella condizione, per mancanza di sufficiente testo, o per mancanza di attinenza, a non poter produrre molte pagine sullo stesso argomento …. allora come si può avviare al problema????

Bisogna usare le seguenti furbizie:

  1. Collegamenti tematici: Sono link ad argomenti in tema, che rimandano ad una pagina che ne parla in maniera più specifica: ad esempio, per quanto riguarda le lavorazioni superficiali (caso www.omgm.it) nella pagina che elenca le lavorazioni superficiali, nella lavorazione “Cromatura” ci può essere un link tematico ad una pagina specifica che parla della cromatura.
  2. Prodotti/argomenti correlati (Cross Selling): Richiamare prodotti correlati con link specifici (che contengono oltre che le parole chiave anche il link alla pagina che, se fatto bene contiene a sua volta altre kw), per esempio nel caso dei “guanciali ergonomici” della dorelan ci può essere il richiamo al glossario (alla voce ergonomico), ci può essere il richiamo ad un prodotto correlato, cioè alla serie di materassi ergonomici, ci possono essere “Richiami” ad altri argomenti come il fatto per esempio che i guanciali sono in materiale termosensibile (Myform) e che sono ignifughi ed antiacaro. Tutti questi link punteranno ad altre pagine del sito contenenti esse stesse kw, title e description
  3. Usare richiami ad altri argomenti non correlati, per es. nel caso di dorelan: Vedere anche Reti e copriletti, oppure inserire “call toi action” per spingere l’utente a cercare il negozio più vicino (che è uno degli obiettivi del cliente) per provare direttamente il prodotto (con link a pagine interne del sito o dai siti paralleli al sito principale).

 

Con questi stratagemmi si possono usare per il posizionamento anche pagine che diversamente non sarebbero utili, per esempio la pagina “Dove Siamo” o “Prodotti” oppure “Lavora con noi”;

queste pagine hanno lo svantaggio che di per sè, sia nell’ URL che nei title o nelle description è difficile inserire le keyword di posizionamento, ma utilizzando le tecniche sopra descritte ci si può riuscire:

Ecco un esempio:

Esempio Pagina Azienda:

Nome Pagina: www.omgm.it/azienda_lavorazioni_meccaniche.php (anzichè il classico …azienda.php che non verrà mai posizionato)

Title: Azienda: OMGM, azienda leader nelle lavorazioni meccaniche di precisione (abbiamo inserito nel title la Kw “lavorazioni meccaniche di precisione”)

Description: La lavorazione meccanica di precisione è il nostro mestiere e la nostra passione! (quì è stata inserita la kw “lavorazione meccanica di precisione” singolare, oppure potrebbe anche essere solo “meccanica di precisione” oppure “lavorazione meccanica” a seconda di come si mette il tag H1)

Testo: Nel testo, oltre a parlare dell’azienda, di come è nata, della storia, dei collaboratori, come si fà di solito, si possono aggiungere “Collegamenti tematici” (per esempio: OMGM da sempre produce “Particolari Meccanici” di altissima precisione completando le forniture anche con “Lavorazioni superficiali” (link alla pagina delle lavorazioni) per consegnare al cliente finale il prodotto finito e collaudato (link alla pagina collaudi) secondo le specifiche richieste del cliente. OMGM si avvale di un ampio ed avanzato parco macchine (Richiamo con Link alla pagine del parco macchine) …. etc etc. OMGM grazie all’ampio magazzino di materie prime (Altro richiamo con link alla pagina del magazzino materie prime) è in grado di soddisfare sia le esigenze di piccole che di grandi forniture. Andate alla pagina dei prodotti (link alla pagina prodotti), potrete trovarci ….. (quì inserire link alle singole lavorazioni) 

Vedete come anche nel testo di una pagina non attinente al prodotto del cliente, si possano inserire “link tematici“, “riferimenti” e “prodotti correlati” che aiutano il posizionamento.

  • Share/Bookmark

I 3 passi dell’ E-Mail Marketing

Data:9 Ottobre 2009

Autore:
Ugo Cacciaguerra

Il successo di una campagna di e-mail marketing dipende da molti fattori, in questo capitolo esamineremo i 3 fattori che concorrono al successo del singolo invio e-mail (Dem).

I 3 fattori sono i seguenti (a parità di target di destinazione):

1) Mittente ed oggetto accattivanti (da questo dipende la % di apertura dell’e-mai)

2) Contenuto E-Mail accattivante (Da questo dipende la % di click o di Action o di contatti)

3) Contenuto della Landing o Squeeze page (Da questo dipende la % di contatti o vendite)

Naturalmente il successo di un invio può dipendere anche solo dai primi due fattori, qualora l’invito al contatto od alla vendita sia direttamente insito nel contenuto della E-Mail.

Ora vediamo come l’effetto leva determina il successo dell’invio di una DEM (Direct e-mailing):

Il passo 1 determina la percentuale di lettura, il passo 2 determina la % di click, azioni o contatti, in questo esempio click su un’offerta, il passo 3 determina la % di vendita.

Esempio n° 1:  invio su 10.000 referenze

Passo 1: % di lettura = 8%

Passo 2: % di click sull’offerta = 2,5 % sulle e-mail lette

Passo 3: % di vendita = 10 % delle e-mail lette

In questo esempio il riisultato in termini sarà di 2 vendie (800 letture, 20 click sull’offerta, 2 vendite)

Grazie alle tecniche di e-mail marketing, agli A/B Test, all’esperienza, si possono migliorare di molto, anche del triplo, i mediocri risultati dell’esempio n° 1.

Migliorando tutti e 3 i fattori, il risultato si moltiplica! guardate l’esempio n° 2:

Esempio n° 2:  invio su 10.000 referenze

Passo 1: % di lettura = 22%

Passo 2: % di click sull’offerta = 4,5 % sulle e-mail lette

Passo 3: % di vendita = 15,2 % delle e-mail lette

In questo esempio il riisultato in termini sarà di 15 vendie (2.200 letture, 99 click sull’offerta, 15 vendite)

Vedete che il fattore 1 è quasi triplicato, mentre il fattore 2 è quasi raddoppiato ed il fattore 3 è aumentato solo del 50%, in questo caso il risultato finale è aumentato di ben 7,5 volte (il 750%)

Questo significa che DOBBIAMO CONCENTRARCI A MIGLIORARE SEMPRE E COSTANTEMENTE TUTTI E 3 I FATTORI CHE CONCORRONO AL SUCCESSO DI UNA DEM !

Continuate a seguirci e vedremo insieme come migliorare ognuna delle singole fasi con esempi specifici e realmente testati.

  • Share/Bookmark

Strategia – “Metafora della Ricetta”

Data:15 Settembre 2009

Autore:
Ugo Cacciaguerra
Tag:Taggato come:

Questa metafora la uso spesso quando incontro nuovi potenziali clienti, che, sentendola per la prima volta rimangono stupiti ed affascinati da questa metafora che mi sono costruito nel tempo sugli esempi e gli sviluppi della nostra professione di Web Marketer.

Ora la voglio condividere con voi sperando che possa esserVi utile per focalizzare meglio sia i motivi dei Vs successi che quelli degli insuccessi:

Io dico sempre che nel Marketing bisogna avere una “Strategia” ben definita per avere successo, altrimenti si rischia di compiere solo una serie di azioni più o meno coordinate dall’esito incerto.

Ma infondo … che cos’è la Strategia???? (Vi ho messo il link alla definizione di Wikipedia … leggetela, è interessante!)

Io mi son costruito la mia idea di strategia attraverso la “metafora della ricetta“:

Per me la strategia è una serie di azioni coordinate e conseguenti che insieme concorrono a produrre il risultato sperato (L’obiettivo), facendo un paragone culinario, la strategia è lequivalente della RICETTA in cucina  ….. Vi siete mai chiesti com’è composta una Ricetta?

Bhè, per quanto mi riguarda la ricetta è composta da 6 elementi fondamentali:

1) Gli ingredienti (devo sapere quali ingredienti usare)
2) La quantità degli ingredienti (Se metto un fungo in un chilo di riso difficilmente potrò chiamarlo “Risotto ai funghi”)
3) La qualità degli ingredienti (I funghi porcini son ben diversi dai funghi prataioli, così come la qualità delle uova di Storione (Caviale) è ben diversa da quella delle uova di salmone!)
4) L’ordine con cui si procede (Se il soffritto lo facciamo alla fine il risotto non potrà essere buono!) è un pò la procedura con cui si procede nella preparazione della nostra ricetta …
5) I TEMPI di cottura (importantissimi per la riuscita del nostro piatto …. se il riso cuoce 1 ora sarà difficile persino riconoscerlo come tale, se bolle 10 minuti probabilmente dopo dieci giorni dovremo ancora digerirlo!)
6) La Presentazione del Piatto altro elemento che talune volte può assumere una notevole importanza: Pensate ad un posto di passaggio, se la torta è invitante sarà acquistata altrimenti no, mentre invece nella pasticceria sotto casa acquistate anche i “Brutti ma Buoni” perchè sapete che, al di là dell’aspetto son veramente buoni … quindi attenzione a valutare bene l’importanza di questo elemento.

Vi lascio un’ultima considerazione:

Senza una “ricetta” sarebbe un duro compito per chiunque preparare un piatto complesso avendolo solo visto od assaggiato ….

Con la ricetta un cuoco inesperto potrebbe ottenere un buon risultato ma sicuramente dopo numerose prove ….

Seguiti e diretti da un cuoco esperto, anche noi potremmo ottenere buoni risultati in poco tempo e quindi con poco costo

Ecco a cosa servono i consulenti in WEB MArketing …. ad evitarVi lunghe e costose prove, a carico e danno dell’azienda per cui lavorate ….

Anche perchè ricordate …. se un cliente entra nel vostro ristorante e la pietanza non è buona, difficilmente ritornerà, anzi, parlando male della vs cucina dissuaderà altri dal venire nel vs ristorante, poco importa se per allora la vs pietanza sarà mangiabile!!!

  • Share/Bookmark

Le “7 leve della Persuasione” a servizio dell’e-mail marketing

Data:2 Settembre 2009

Autore:
Ugo Cacciaguerra

Spesso, come nella vendita diretta, anche nelle e-mail occorre usare le leve della persuasione per spingere il cliente all’acquisto.

In un precedente articolo abbiamo parlato della leva della scarsità, in questo vi riassumo brevemente le 7 leve della persuasione

  

1.      Contrasto: A fronte di qualcosa di grande compro anche il piccolo: Es.: Acquisto abito, poi cravatta e camicia

2.      Contraccambio: Investo su di te per avere un contraccambio Es.: Lasciare il prodotto in prova, se ti piace lo acquisti, oppure l’assaggio nelle fiere gastronimiche (il 90% compra xchè si sente in dovere di contraccambiare)

3.      Simpatia (o referenza): Mi ha dato il tuo nominativo …..(La Tupperware faceva leva sul fatto che la padrona di casa invitava le amiche)

4.      Autorità (Testimonial):Compra il prodotto, ce l’ha anche il sindaco … spesso nella pubblicità si usa l’autorità di un Testimonial

5.    Scarsità: Poco prodotto, per pochi giorni, la scarsità è delle 7 forse la più usata e ci aiuta a far decidere in fretta il cliente. La scarsità infatti può essere di prodotto (ne ho rimasto solo un pezzo in offerta ….) oppure di tempo (guardi la promozione scade proprio oggi, poi non sarà più possibile averlo alle stesse condizioni).

6.      Coerenza/Impegno: A fronte di un impegno preso tutti cercano di essere coerenti Es.: Mattel

7.      Riprova Sociale: Lo fa lui -> Lo fanno tutti; Lo fanno tutti -> Lo faccio anche io Es.:ne abbiamo venduti tantissimi, pensi lo ha comperato anche il sindaco (riprova sociale + autorità)

  • Share/Bookmark

L’Affidabilità conquista il nuovo cliente!

Data:18 Agosto 2009

Autore:
Monica

Partendo dal presupposto che l’offerta sia corretta e ben fatta, su quali accorgimenti deve puntare un albergatore per conquistare la fiducia dei turisti web che visitano il sito o la promozione last minute?

Diciamo che il sito di un hotel, per risultare efficace deve avere una caratteristica non solo importante ma indispensabile: DEVE ESSER AFFIDABILE.

Molti siti web di strutture alberghiere o turistiche, soffrono purtroppo ancora oggi di una carenza di contenuti, di informazioni ben studiate e visibili, per quanto questi siano ben strutturati o sviluppati.

Inevitabile conseguenza è una caduta di credibilita’, che mina alla base la fiducia dell’utente, presupposto minimo e indispensabile per la scelta di prenotare senza troppo riflettere o indagare.

E’ di fondamentale importanza il continuo aggiornamento di news, prezzi, offerte last minute e pacchetti turistici sempre datati a non più di 10-15 gg per far percepire immediatamente all’utente che ci siete ora, oggi.  Un sito abbandonato a se stesso trasmette inequivocabilmente l’impressione di un servizio e di un albergo non all’altezza.

Disporre di un bel sito web che contenga informazioni di vecchia data o con proposte ormai scadute e’ come possedere una bellissima vetrina… ma esporre capi fuori moda!

Non abbandonate mai il vostro sito:
aggiornatelo tempestivamente con i nuovi servizi disponibili in albergo e state sempre con le orecchie aperte per promuovere particolari pacchetti legati alle novita’ in citta’ in cui vi trovate.

Prova a chiederti cosa va cercando l’utente web che naviga, clicca e cosa spera di trovare: le tariffe migliori e le occasioni che attirano maggiormente la sua attenzione e gli danno fiducia ovviamente.

E cosa invece teme di trovare?  “sorprese” nel conto al momento della partenza, rispetto a quanto promesso o situazioni e condizioni completamente opposte alle richieste di partenza.

A questo punto entra in gioco l’albergatore vincente, quello che ha capito e ha lavorato e puntato non solo sul risparmio in euro, ma che ha saputo regalare immediata sicurezza e garanzie sull’acquisto. Il prezzo del soggiorno al momento del pagamento presso l’Hotel potrebbe essere effettivamente superiore ad altre offerte sul web; l’importante è spiegare in modo chiaro, anche graficamente, evitando espedienti equivoci, come o perchè si è arrivati alla tariffa che si propone, a come l’aumento rispetto al costo iniziale sia eventualmente dovuto ai servizi supplementari (e a questo punto evidenziare per ogni servizio la corrispondente spesa precisa, cosi’ da fornire costi esatti).

Si può dare un’ulteriore  rafforzativo a quello che stai proponendo che rafforzerà il senso di fiducia rendendo appetibile la prenotazione on-line. LA CANCELLAZIONE FACILE DELLA PRENOTAZIONE!

Dare questa opportunità in maniera facile e ben visibile, darà all’utente l’idea che non hai nulla da nascondere.  L’albergatore che ritiene di poter avere la prenotazione in modo facile e veloce perchè sicuro di quello che sta proponendo, allo stesso modo non deve temere la possibilità di cancellazione che dovrà invece rendere un passaggio veloce tanto quanto il primo, utilizzando lo stesso strumento Internet.

Questa opportunita’ va segnalata molto chiaramente, specificando in fase di acquisto come sia possibile tornare sui propri passi in ogni momento, senza penali.  Questa raccomandazione porta ad eliminare un ultimo spiraglio di dubbio che possa aprirsi di fronte all’utente gia’ convinto dal sito.

Per spingerlo invece a desiderare la possibilita’ di prenotare on-line immediatamente, si può puntare all’incentivazione immediata.  Alcuni clienti possono infatti avere bisogno di un supplemento di
motivazione. Offrire un omaggio all’arrivo, oppure uno sconto per chi prenota sul sito, o una promozione d’altro tipo, puo’ rappresentare la “mossa giusta”. Evidenziate i dettagli di queste offerte in una pagina apposita, spiegando in modo chiaro termini e condizioni.

E poi iniziare una campagna di e-mail marketing che porti ad un contatto ripetuto e strategico verso nuovi potenziali clienti o verso clienti già acquisiti ai quali fare proposte mirate.

Utile quindi scegliere uno strumento che permetta di parlare con milioni di persone con un solo click, che permetta di vedere e spiegare le ultimissime offerte, individuare quelle piu’ adatte al cliente, o evidenziare le promozioni riservate a chi prenota on line.  Messaggi brevi ma su misura, che rassicurino su prezzi, costi aggiuntivi, tariffe corrispondenti a ciascun singolo servizio, spediti in momenti studiati a tavolino per arrivare a un risultato eccellente.

Logicamail e le strategie messe in atto dai consulenti di Logicamente Internet hanno portato ad aumenti di prenotazioni e fatturati che dimostrano ogni giorno quello che l’articolo voleva evidenziare.

 

  • Share/Bookmark

La gestione della reputazione on line

Data:2 Agosto 2009

Autore:
Monica

Con il diffondersi dei siti che utilizzano contenuti forniti dagli utenti è ormai diventata un aspetto fondamentale per tutte le strutture turistiche.

Sono molti i portali che danno la possibilità agli utenti di esprimere un parere sugli alberghi visitati e Google stesso si sta attrezzando per evidenziare al massimo questi commenti nei propri risultati di ricerca.

Ecco un elenco dei più visitati tra i portali che offrono la possibilità di fare “social referencing” on line, ma ce ne sono tanti altri più o meno utilizzati a livello locale:

 

· Business Center di Google Maps (in realtà non è un servizio dedicato, ma già oggi basta avere un account Gmail per poter commentare la scheda di qualsiasi azienda)

· www.tripadvisor.com

· www.trivago.com

· www.zoomer.com

· portali di booking (booking.com, hotel.com, ecc)

 

In molti tra questi è possibile registrarsi gratuitamente (cosa che noi consigliamo sempre di fare per presidiare comunque i dettagli sulla propria struttura).

Le e-mail di richiesta di commenti e suggerimenti sui propri servizi sono uno dei possibili mezzi per lavorare sulla fidelizzazione dei clienti e, contemporaneamente, sulla propria reputazione on line.

Non è sicuramente un caso che tutti i più grandi tour operator mondiali utilizzino già da tempo questa strategia.

 

Non cercare di indirizzare i commenti degli utenti a nostro favore significherà molto probabilmente perdere dei potenziali clienti nelle prossime stagioni. La capacità con cui riusciremo a far emergere i commenti positivi rispetto a quelli negativi sarà determinante per ottenere il massimo risultato dalla nostra presenza on line.

Da questo punto di vista sarà decisivo l’utilizzo di piccoli questionari di soddisfazione del cliente al momento del check out e di messaggi e-mail, inviati subito dopo il soggiorno, in cui si chiede agli utenti più soddisfatti di esprimere il proprio parere sui portali più visitati (all’interno della nostra Guida di Email marketing troverai Modelli ed esempi da copiare ed utilizzare a questo scopo).

 

Se poi tali messaggi saranno accompagnati da piccole offerte di “ritorno”, magari vincolate da punto di vista temporale a periodi di bassa attività, si otterranno quattro effetti positivi contemporaneamente:

 mostrare al cliente che siamo interessati alla sua opinione e che vogliamo

 

· migliorare sempre più i nostri servizi

· migliorare la nostra reputazione on line

· fidelizzare il cliente offrendogli un valido motivo per ritornare

· aumentare le prenotazioni in periodi di bassa attività

 

  • Share/Bookmark

Il successo del nostro Corso al Grand Hotel di Rimini

Data:31 Luglio 2009

Autore:
Monica

06/05/2009.  Il mail marketing per risvegliare contatti dormienti, trovare nuovi clienti o indirizzare la  prenotazione verso la tua struttura

La sala Convegni del Grand Hotel di Rimini ha ospitato il 6 giugno il nostro Corso “Usare la mail per aumentare le presenze in bassa stagione” specifico per per il settore turistico organizzato da Logicamente Internet srl.

Grande successo di presenze che ci ha confermato la necessità di parlare e approfondire il concetto di E-mail Marketing Vincente.

Tutto è iniziato sulle 9.00 dove Ugo Cacciaguerra (Direttore Commerciale di Logicamente Internet Srl) ha introdotto i relatori e ringraziato i partecipanti per l’affluenza.

Dopo una prima introduzione su chi siamo e aver specificato la Mission che perseguiamo ogni giorno, presentiamo il relatore Gianpaolo Lorusso, uno dei più conosciuti specialisti di web marketing in Emilia Romagna, ex responsabile marketing di una delle prime 20 web agency italiane e consulente Internet di numerosi operatori turistici della riviera adriatica.

Durante tutta la mattinata si sono alternato Ugo Cacciaguerra e Gianpaolo Lorusso esponendo al pubblico i segreti, le tecniche e gli strumenti utili, necessari, indispendabili per aumentare a costo zero le presenze in periodi “morti”, come fidelizzare la tua clientela tramite le mail e come creare un database di marketing che si incrementa da solo in maniera automatica.Ascolta cosa occorre per partire nel modo giusto e utilizzare al meglio il PATRIMONIO AZIENDALE di cui disponi.

Particolare attenzione su

Come e cosa scrivere per ottenere il massimo riultato dalle mail,

Come gestire una newsletter evitando gli errori più comuni e usando le tecniche più efficaci utilizzate nel settore turistico,

Come aumentare il numero di richieste dal sito evitando gli errori di impostazione che potrebbero abbassare il tasso di conversione tra visitatori e contatti utili,

Utilizzare le campagne su Google Adwords in modo che non costino troppo ma siano sicuramente efficaci.

E per finire alcuni utili ed importanti consigli per voi a seguito delle domande e delle perplessità che il pubblico ha voluto esporre dando modo ai ns relatori di spiegare in dettaglio passaggi importanti che ognuno di noi dovrebbe sapere per costruire una buona campagna di e-mail marketing.

Per qualsiasi informazione su come avere il video integrale del corso o come avere una consulenza personale scrivici

ma se intanto clicchi qui ti arriverà una mail in cui avere il link del nsotro VideoCorso ricco di strategie ed idee per il tuo successo.

E se ora partecipassi anche tu al nostro nuovo Corso del 21 Ottobre??? sbircia cosa ci sarà… http://www.marketingturisticovincente.com/emailmkt/corso-21-ottobre.php

  • Share/Bookmark

Logicamail: online la nuova funzionalità di gestione utenti

Data:22 Luglio 2009

Autore:
Monica

E’ finalmente online la nuova funzionalità di gestione degli utenti di Logicamail.
Al momento è ancora possibile scegliere se utilizzare la nuova funzionalità di gestione o la precedente, in questo caso un cookie tiene in memoria le preferenze dell’utente.

Le principali novità riguardano la visualizzazione dei risultati e la possibilità di effettuare delle ricerche nidificate.


Ora con un menù di selezione è possibile selezionare i campi di visualizzazione desidarati (nella precedente versione era possibile visualizzare solo email, stato, lingua e campo generalità)

 


Ma non basta! 

Altra feature è la possibilità di visualizzare in modo rapido e mirato un resoconto delle ultime comunicazioni inviate da un utente,  utilizzando AJAX per interrogare in modo asincrono il database senza dover ongni volta consultare l’intera scheda dell’ utente.

 


 

E ancora…..  E’ possibile ora esportare in formato csv e pdf, solo i nominativi restituiti dalla ricerca

 


E ancora ..    per tutte le nuove icone inserite è stata ora realizzata una legenda.

 

  • Share/Bookmark

La ricetta della Visibilità su WEB

Data:22 Giugno 2009

Autore:
Ugo Cacciaguerra

Vi siete mai chiesti quali sono gli ingredienti che concorrono a formare la visibilità della vostra attività/azienda o dei vostri prodotti sul Web?

Ecco di seguito i principali ingredienti da miscelare e su cui investire per ottenere una migliore visibilità su WEB:

  1. Posizionamento organico sui motori di Ricerca
  2. Posizionamento a pagamento (AdWords o PPC) sui motori di ricerca
  3. Posizionamento con Geolocalizzazione sui motori di ricerca
  4. Presenza su Blog, Forum o Newsgroup
  5. Article Marketing
  6. Presenza su portali tematici
  7. Social Network (Facebook, You Tube, My Space etc, etc)
  8. Viral Marketing

Questi naturalmente sono gli ingredienti, in che quantità investire su uno o più di questi dipende dai settori merceologici, dal tipo di prodotto e dall’obiettivo aziendale.

L’importanza stessa dei vari ingredienti dipende dai motivi sopracitati.

Per quanto riguarda il settore Turismo, in particolare per quanto riguarda la promozione degli hotel sul Web, il posizionamento sui motori di ricerca in alcuni casi (riviera romagnola) può essere marginale, mentre riveste un ruolo decisamente più determinante la presenza su portali tematici.

In altri casi, come hotel cittadini che lavorano prevalentemente con fiere o business in generale invece il posizionamento sui motori di ricerca riveste sicuramente un ruolo più importante.

Questo esempio per significare che la ricetta della propria visibilità sul Web e diversa da settore a settore e da azienda ad azienda. Per azzeccare la ricetta e CAPITALIZZARE AL MASSIMO gli investimenti relativamente alla visibilità Web è necessario fare una analisi che evidenzi l’importanza di ogni singolo ingrediente e che ci indichi la “Ricetta” giusta. Chi può darvi una mano in questo?

Potrete vedere nel link seguente un interessante ed innovativo servizio che si prefigge proprio questo: INDIVIDUARE I POTENZIALI E LE OPPORTUNITA’ che ha la vostra attività sul Web!

Servizio SCO (Scoprire le Opportunità)

Servizio SCO (Presentazione)

  • Share/Bookmark
  • Categorie

  • Articoli recenti

  • Tag

    adwords campagne pay per click case history Casi di successo contatti utili corso e-mail marketing costo per contatto costo per conversione Database utenti dem direct e-mail marketing direct marketing e-mail marketing Email marketing Evitare SPAM Fidelizzazione utenti Form di Contatto Form di Contatto Profilati Gestione contatti Web Immagine aziendale Keyword efficaci Keyword Efficienti Keyword incidentali keyword in target Keyword Strategiche le 7 leve della parsuasione lead generation logicamail logicamente Marketing alberghiero motori di ricerca newsletter posizionamento posizionamento motori Posizionamento organico Posizionamento sui motori profilazione utenti Remind sito internet Statistiche email tecniche di e-mail marketing Utenti profilati Utilizzo Ad-Words visibilità Web Web Marketing
  • Archivi


  • Marketing Turistico Vincente

    XHTML valido | CSS valido
    Logicamente Internet Srl. P.Iva 03229580406
    Via Vanzetti, 16/a - 47100 Forlì - Italy Tel.0543 795065 Fax 0543 795078
    Iscritto al reg delle imprese di Forlì-Cesena REA 291460 - Capitale versato 10.000,00 €

    . . . . . . . . . . opteck review